Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies.
Puoi visualizzare, modificare e aggiornare tutte le informazioni riguardanti le tue preferenze anche cliccando il link seguente: Cookie Policy & Privacy Policy

Tel. 0382 619359 | ventigradi@ventigradi.it

Orari di apertura

Cosa fare quando la caldaia non parte

La caldaia non va: non parte. Allora cosa fate?

Prima di prendere la cornetta in mano e chiamare il vostro servizio di assistenza caldaie, potete tranquillamente effettuare una serie di semplici controlli in grado di farvi capire se avete bisogno dell’uscita di un tecnico oppure è solo un falso allarme.

Partiamo dal consiglio più semplice che troppe volte non viene preso in considerazione: la caldaia è spenta.
Magari avete inavvertitamente toccato – voi o un vostro convivente – il tasto di spegnimento della vostra caldaia e questa si è spenta. Capita e un controllo non vi costa niente.

Secondo check che potete effettuare è di controllare se la caldaia è stata – sempre inavvertitamente – messa in modalità esclusiva “acqua calda” esulando la funzione “riscaldamento caloriferi” (nelle vecchie caldaie è un tasto che devia il calore esclusivamente sull’acqua)

Terzo check: la caldaia è andata in blocco. Non vi starò a spiegare i motivici tecnici per i quali una caldaia è andata in blocco, sappiate soltanto che potreste vedere una spia rossa accesa, una spia che segnala un allarme caldaia. Questa spia spesso nasconde un tasto che, una volta premuto, resetterà la caldaia e la farà ripartire (basta avere con sé il libretto manutenzione caldaia)

Quarto check: il manometro della pressione dell’acqua. È una specie di piccolo orologio a lancette con raffigurati sul quadrante una serie di numeri (da 0 a 5 normalmente). Se la lancetta è vicina allo 0 significa che la caldaia non ha abbastanza acqua per lavorare correttamente.Nel vostro libretto di istruzioni troverete la corretta procedura per rabboccare l’acqua nella vostra caldaia, senza chiamare l’assistenza caldaie.

Quinto e ultimo check che potete effettuare autonomamente: se la vostra caldaia è una caldaia a gas, controllate che il rubinetto sia aperto. In genere il rubinetto è di colore giallo e quando è aperto si trova in senso orizzontale. Girate il rubinetto e vedrete che la vostra caldaia comincerà a funzionare nuovamente.Questo era il mio ultimo consiglio, così vi avevo promesso.

Ma oggi ho deciso di lasciare ancora un contenuto per voi: la caldaia è un sistema molto complesso che prevede l’interazione di gas e fuochi liberi, quindi se a un’analisi esterna non ravvedete problematiche, chiamate il vostro servizio di assistenza caldaie e lasciate fare ai professionisti un lavoro così delicato.
Non rischiate la vostra incolumità improvvisandovi o lasciando un problema insoluto.

E se abiti a Siziano o Melegnano, oppure a Opera, Locate Triulzi, Pieve Emanuele o Pavia puoi contattarci per un preventivo senza impegno, compilando il form che trovi qui sul sito o chiamando il numero 0382 619359 e il nostro servizio di customer care.

Sei in cerca di assistenza per la tua caldaia o condizionatore?
Vuoi un nuovo impianto di riscaldamento e di aria condizionata?

Sei arrivato proprio nel posto giusto!

CONTATTACI ORA

TOP